Déesse-à-porter


La frase riferita a capi della moda Prête-à-porter,
indica un abito "pronto da indossare", quindi ho chiamato
questa linea di ciondoli "Déesse-à-porter" perché si tratta
appunto di  Dee da indossare ^_^
L'idea di fare dei lavori sulla raffigurazione della Dea, mi è
venuta dopo aver letto il post che vi linko della
Dimora della Signora del Bosco, una persona dolcissima che
vi invito a visitare, a cui auguro tantissima felicità...
Nella prima foto potete vedere due Spiral Goddess
nelle bottigliette (ancora da montare con il cordoncino,
ma volevo mostrarvele!!) sul fondo ci sono delle microsfere.
Sono entrambe molto piccole come vi renderete conto dalla
prossima foto, e naturalmente sono completamente
modellate a mano!!!


Questa foto l'ho rimpicciolita in modo che vi mostri le reali
dimensioni, quindi quella è la mia mano che tiene una delle due
bottigliette, dimensioni 1:1 ^_^


Queste due sono riproduzioni stilizzate della Venere di
Willendorf, che sono modellate a mano si può notare
anche dal piccolo errore commesso: non sono venute uguali
le dimensioni >_< 
Anche queste sono molto piccine, più larghe e più corte delle
precedenti


Ed infine una raffigurazione della Grande Madre mediterranea
ritrovata in Sardegna, queste hanno dimensioni pressoché uguali ai
ciondoli raffiguranti la Venere di Willendorf.

Questi ciondoli sono interamente modellati a mano, senza ausilio di
stampi, sono pezzi unici rifiniti con polvere di rame o d'argento.
Per maggiori informazioni contattatemi all'indirizzo email
la_bohemien@hotmail.it

11 commenti:

  1. Molto belle ... complimenti, hai una grande fantasia, che naturalmente invidio... non che io non ne abbia, ma mi manca ancora qualcosa, forse perchè sono affascinata da una miriade di cose (in cui mi cimento volntieri)e non riesco a trovare la mia strada... tu invece ce l'hai fatta... un dolce abbraccio e grazie per il passaggio sul mio blog... KISSES!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie Sabrina, che complimentoni!!!!
    Io semplicemente mi lascio guidare dai miei sentimenti, dalle cose che amo di più!!! Parlando di questo caso specifico, sono sempre stata molto affascinata dalle culture antiche e le loro raffigurazioni delle divinità, soprattutto da quelle matriarcali, forse era logico che prima o poi mi sarei dedicata anche a queste icone, ma leggere quel topic sul blog della Signora del Bosco ha scatenato l'impulso!
    Il progetto continua e nei prossimi giorni vedrete non solo altri ciondoli ma anche delle sculture!!!
    Troverai anche tu la tua strada, ci vuole un pò di pazienza, ma quando avrai capito qual'è la tecnica che ami di più e cosa non ti stancheresti mai di raffigurare, tutto sarà molto più semplice!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao, ho visitato il blog della "Signora del bosco" e mi è piaciuto moltissimo, è un luogo magico!
    Le creazioni che hai modellato, poi, sono affascinanti perchè riprendono il mito primordiale del matriarcato.

    RispondiElimina
  4. Oddio, la Venere di Willendorf!
    Strepitosa!
    Una volta anche io ho pensato di riprodurla in piccolo, ma poi mi sono detta "a chi li pago i diritti d'autore?"
    ahahahah!!!
    Sai che ti è venuta proprio bene?
    E non solo lei, anche tutto il resto!
    Che genio... che genioooooo!!!
    :)

    RispondiElimina
  5. Grazie per il tuo consiglio...non vedo l'ora di vedere il resto...
    Un abbraccio...KISSES!!!

    RispondiElimina
  6. Ivy hai ragione, è un angolino incantato, un "non luogo" etereo e mistico come le parole che la dolce Signora vi scrive....sono felice che hai potuto scoprirlo!!!

    Anna oddio non si può pensare ai diritti della Venere di Willendorf, non credo che qualcuno abbia dei diritti su di lei....forse il museo? ma che strana paranoia ahahah
    Grazie mia cara, e siccome tu sei praticamente la prima cernittara che ho conosciuto e con cui è nato un bellissimo rapporto, penso che buona parte di tutto questo lo devo a te, vedere le tue creazioni (e le vostre a 6 mani) mi ha fatto vedere...che tutto è possibile! basta crederci! Quindi grazie Anna ^_^

    Sabrina grazie a te per essere così dolce!!!
    Ho finalmente comprato l'argilla >_< mi metto subito all'opera!!!!!

    RispondiElimina
  7. Queste dee meriterebbero di essere fatte di un metallo o una pietra per essere ancora più preziose!

    RispondiElimina
  8. Eh lo so amica mia...
    La cara Scarabocchio ha una grande amica con cui collabora che lavora i metalli, lei si che le renderebbe davvero....soprannaturali :lol:
    Purtroppo non ho le conoscenze ed i mezzi, ma quel che più mi manca è la passione per quel genere di lavoro, senza non si va da nessuna parte....

    RispondiElimina
  9. Sarà che questi sono piccoli inni alla rotondità, alla bellezza della creazione..un po mi ci rivedo!
    bravissima!

    RispondiElimina
  10. Te l'ho già detto ma...non resisto e di tico che sono molto belle!!!!!!Mi piacciono davvero tanto!!!!

    RispondiElimina
  11. Cynna...ma che stai a ddì?? Non vedo sirene tra le mie creazioni ^_^
    Le donne rotondette poi son tanto belle, sono forti nel corpo e nello spirito, lo sai di certo ma te lo dico uguale, quelle troppo magre anticamente venivano schifate perché per via della loro debolezza e dei fianchi troppo piccoli, non erano ritenute adatte alla procreazione!!! E in epoce meno lontane del paleolitico, le donne un pò robuste erano solo quelle ricche (quindi di certo un buon partito) perché...potevano permettersi di mangiare!!! Quindi forza, fertilità e ricchezza!!!

    Grazie Istery per essere venuta a dirmelo anche quì, si vede che ti piacciono proprio tanto!!!!

    RispondiElimina

Benvenuti nel mio mondo di sogni fluttuanti, lasciate un segno del vostro passaggio