lunedì 26 novembre 2018

En plein air: quando dipingere è una necessità.

Negli ultimi 12 anni ho realizzato solo 3 quadri, nessuno di questi era un paesaggio, anzi a dirla tutta non avevo mai creato paesaggi in vita mia fatta eccezione per dei gioielli, dei mini dipinti di 3x4 cm, il micro formato ti permette di non dar peso ai dettagli, non devi cogliere le ombreggiature di una roccia, non devi necessariamente differenziare la distanza dei monti, puoi permetterti che tutto sia un po' più piatto.


Se invece vuoi realizzare un paesaggio su una superficie più grande, per esempio un 15x18 come le due pagine del mio taccuino, devi dare profondità, devi copiare le ombre, devi capirle, devi comprendere come la luce colpisce le cose e di conseguenza in che modo le fa apparire tridimensionali. Insomma sto affrontando tutti i miei limiti in pittura! Amo dipingere e paradossalmente mi viene molto bene su superfici estremamente piccole o molto grandi (come le pareti di casa…) ma in formati "normali" deve essere tutto non realistico, ma credibile, anche se la tua pittura è impressionista deve essere chiaro che cosa hai rappresentato, o almeno questo è quello che cerco io nel mio lavoro.
 
 

 Insomma davvero non è semplice, ma è una bella sfida e da qui ad un anno spero di dipingere bei paesaggi che possano piacere al punto da essere acquistati, nel frattempo mi alleno sul mio taccuino perché ho paura di sprecare tele in lavori che non soddisfano neanche me, e siccome il modo migliore per imparare a dipingere la natura è osservarla e dipingerla dal vero, ogni volta che posso vado al mare e dipingo quello che vedo.
Ho iniziato il taccuino con dei semplici (e tristissimi) schizzi con il carboncino, nel frattempo ho creato quello che mi serviva per poter dipingere en plein air, una cosa che desideravo da anni: una pochade box.
Pochade deriva dal termine "pocher" che significa dipingere con pochi tratti, quindi la pochade box non è altro che una valigetta per pittori che vogliono dipingere all'aria aperta, per poter cogliere il paesaggio dal vivo occorre necessariamente ridurre al minimo i tratti di pittura in quanto la luce cambia continuamente e basta che il sole inizi a tramontare o che una nuvola si sposti per rendere vano il lavoro fatto fino a quel momento!
 
 
Ovviamente pur potendo comprare una pochade già fatta ho preferito realizzarmela da sola! Ho preso una scatola dei vini che avevo utilizzato al Cartoomics come espositore, ho inserito all'interno degli scomparti per i colori, ho realizzato tasche e dei porta pennelli, ho incollato un mini cavalletto che può essere usato con la box completamente aperta e chiusa a 45°, ho anche inserito una serie di meccanismi per bloccare l'apertura come preferisco, ho messo manico, chiusure e gli agganci per la tracolla (posso dipingere anche tenendola a tracolla!), infine ho carteggiato con la levigatrice la facciata dell'apertura per dipingervi sopra la Notte Stellata di Van Gogh.
 

Un lavoro davvero lungo, studiato nei dettagli e piuttosto impegnativo, ma sono davvero felice del risultato! Ci tengo a precisare che non ho usato tecniche particolari per realizzare il dipinto, ho semplicemente copiato il disegno e poi ho dipinto, senza reticolato ne altro tipo di riferimenti.
Adesso vi lascio al video che ho caricato su YouTube in cui potrete vedere l'interno della valigetta.


E' fatta su misura per me, trovo sia utile anche l'uso di una lavagna con i gessetti perché anche se la scena così come la vediamo ci piace, poi su uno spazio rettangolare di disegno/pittura potrebbe non essere altrettanto interessante, fare uno schizzo veloce sulla lavagna può essere utile per capire se il dipinto terminato potrebbe piacerci o meno! Ovviamente tela (o tavola) e taccuino non devono mai mancare, l'acqua con un vasetto sono indispensabili per diluire i colori, cercherò una bella bottiglia da utilizzare solo per questo scopo, siate sempre muniti sia di acrilici che di acquerelli perché se il posto è ventoso e nuvoloso vi conviene dipingere con acquerelli per poter con pochi tocchi cambiare le luci nel dipinto senza rovinarlo, io comunque sto usando colori di scarsa qualità perché sto imparando, per il futuro conto di acquistare prodotti della Maimeri o altra marca blasonata.

Nessun commento:

Posta un commento

I tuoi commenti sono importanti, dimmi cosa pensi del mio post e delle mie creazioni, questo spazio è per te, sarò felice di risponderti